Le dichiarazioni di Federdistribuzione ai dati Istat sulle vendite al dettaglio a novembre


Il commento di Carlo Alberto Buttarelli sulle recenti statistiche fornite da Istat sulle vendite al dettaglio nel mese di novembre riflette la complessità dell’attuale scenario economico evidenziando le sfide che il settore sta affrontando.

Il 2023, segnato da una congiuntura economica complessa e un’alta inflazione, ha colpito il potere d’acquisto delle famiglie, in particolare quelle a reddito medio-basso. La crescita dei prezzi, sebbene attenuatasi negli ultimi mesi, ha influito negativamente sui volumi di vendita, contribuendo a una situazione di incertezza nei prossimi mesi. La preoccupazione per uno scenario geopolitico instabile aggiunge ulteriori elementi di incertezza.

Nonostante alcuni segnali positivi durante le festività natalizie, la domanda interna rimane debole. Buttarelli esprime l’auspicio che la stagione dei saldi possa stimolare i consumi in settori specifici del non alimentare. Ma sottolinea la necessità di misure a lungo termine a sostegno dei consumi e di maggiore attenzione al sistema delle imprese.

Fonte: Ufficio Stampa Federdistribuzione